SEBASTIANO SATTA

poet, orator, lawyer, journalist

Life and works

1867         Nasce a Nuoro il 21 maggio, figlio dell’avvocato Antonio Satta e di Raimonda Gungui

1872         Muore a Livorno durante un viaggio d’affari il padre Antonio

1883/87    Frequenta a Sassari il Liceo “Azuni”

1887         Il 22 ottobre si iscrive alla Facoltà di Farmacia dell’Università di Sassari, ma non continuerà gli studi

1887/88    Svolge il servizio militare a Bologna

1890         Il 20 dicembre si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Sassari

1891/93    Esercita l’attività di giornalista pubblicista per la “Nuova Sardegna” di Sassari

1893         Con Gastone Chiesi fonda il quotidiano “L’Isola”, dove scrive con lo pseudonimo di “Povero Jorik
”   ”         Viene pubblicata l’opera Versi ribelli
”   ”         Esce Nella terra dei Nuraghes, raccolta di versi pubblicata con Pompeo Calvia e Luigi Falchi

1894        Il 28 luglio si laurea in Giurisprudenza
”   ”         Con Gastone Chiesi pubblica l’opera Un’intervista coi banditi Derosas, Delogu e Angius. Note ed appunti
”   ”         Dopo la laurea Rientra a Nuoro

1896        Viene pubblicata l’ode Primo Maggio
”   ”         Inizia ad esercitare l’attività forense

1905        Il 22 dicembre sposa Clorinda Pattusi

1907        Il 9 febbraio nasce la figlia Raimonda (“Biblina”) che morirà dopo pochi mesi, il 18 luglio

1908        Nel mese di marzo viene colpito da un ictus che ne causa la parziale paralisi, nonché difficoltà nel linguaggio
”   ”        Il 18 luglio nasce il figlio Vindice

1910        Esce la prima edizione dei Canti barbaricini

1914        Muore a Nuoro il 29 novembre

1924       Viene pubblicata postuma la prima edizione dei Canti del salto e della tanca